Anker Liberty Air, meglio delle Pamu Scroll e..

E’ diventato uno dei gadget più chiacchierati di questo inizio 2019, parliamo di auricolari TWS o true wireless. Ho già recensito le Kingsky I9 Plus, ho le Aukey in prova ed anche le SoundPeats. Ma la recensione di oggi ha come protagonista le Anker Liberty Air. E si sono molto meglio delle Pamu.

anker liberty air

Perchè questa Conclusione???

I motivi che mi hanno portato a questa conclusione sono diversi e frutto di continue ricerche e aggiornamenti. Poi diciamocelo, quando alcuni Yutuber sparano dichiarazioni del tipo: “Buttate le Airpods”, puzza sempre la cosa. Anche perchè poi alla fine loro usano solo le Airpods. Ma a parte questo pippone parliamo delle Anker Soundcore Liberty Air. Ho deciso di provarle dopo aver seguito una diretta Instagram di Gesualdo Lo Monaco. E tac, ora sono qui a parlarvene.

Scheda Tecnica

Dimensioni 1,7×1,2×0,6cm
Peso 55g
Driver 6mm, Grafene
Autonomia 5h
Ricariche nel Box 3-4
Pulsanti SoftTouch
Bluetooth 5.0
Impermeabilità IPX5

Packaging

Forse, anzi, senza forse, la migliore scatola di vendita mai recensita. Complimenti ad Anker per aver reso la scatola completa sotto tutti i punti di vista. Belli i colori, immagini accattivanti ed informazioni complete. Non manca davvero nulla. Non poteva essere diversamente anche per la dotazione della scatola:

  • auricolari inseriti già nel box
  • set di gommini di varie misure ( XS, S, M ED L )
  • manualistica
  • cavo di ricarica

Design

Da questo punto di vista, poca fantasia. Sono simil AirPods, con la differenza di essere in-ear. Le capsule da 6mm in Grafene sono collocate nella parte superiore, coperte dall’involucro in plastica. Sono visibili un piccolo LED RGB e il microfono per la cancellazione del rumore esterno. Il tutto termina con la zona di aggancio dei morbidissimi cuscinetti in silicone. L’auricolare ha un corpo a bastoncino che termina in basso con due placchette magnetiche per l’aggancio al box di ricarica. In questa colorazione bianca, secondo me, viene evidenziato l’aspetto troppo plasticoso dei due auricolari. Anche la lucidità eccessiva in questa colorazione restituisce questa sensazione non molto premium. Consiglio la colorazione nera.

Il Box

E’ un aspetto di cui sento parlare poco nelle recensioni video ma che assume grande importanza nella gestione di tutti gli auricolari wireless. Il box delle Anker Liberty Air è esattamente uguale a quello delle AirPods. E’ piccolissimo, super-portatile, leggero e devo dire che tiene saldamente gli auricolari all’interno. Anche aprendo lo sportellino non si verificano fuoriuscite, bene! Alla base è stato inserito il connettore per la ricarica, molto veloce, 1h circa. L’autonomia del box è visibile dai pallini LED anche se non è chiarissima la gestione:

  • tre pallini illuminati autonomia 70%
  • due pallini illuminati autonomia 50%
  • un pallino illuminato autonomia 25%
  • LED spenti dovrete caricare il box

In generale non ci sono problemi, ci farete subito l’abitudine. Ma al costo a cui questi auricolari sono venduti, BENE ma NON BENESSIMO. Si poteva fare meglio! La ricarica nel box parte dopo l’inserimento degli auricolari automaticamente.

Utilizzare le Anker Liberty Air

Ogni volta che i due auricolari vengono rimossi dal box, sono già pronti al collegamento ( plug and play ). Selezionatele dai dispositivi disponibili dallo smartphone ed il gioco è fatto. Ovviamente questo vale solo per il primo collegamento. Per lo spegnimento è sufficiente premere i pulsanti touch in maniera prolungata fino a quando i LED saranno rossi.

operazioni eseguibili

Qualità Audio e Comfort

La qualità audio è il punto forte di questo prodotto. Le Anker Liberty Air grazie ai driver in Grafene SPACCANO DI BRUTTO. Potenza con bassi corposi ed immersivi. A mio avviso le migliori TWS per allenarsi. Se la giocano con tutti i modelli presenti attualmente. In chiamata, forse, a causa della posizione troppo alta dei microfoni, ogni tanto il mio interlocutore ha sentito leggermente i rumori ambientali. Sia chiaro, io sentivo bene ed anche l’interlocutore mi sentiva bene. Però in strada qualche fruscìo potrebbe sentirsi. Nulla di trascendentale, ma va detto. Discorso comodità: sono in-ear e qualcuno non andranno bene. I cuscinetti sono morbidissimi e visto il peso piuma delle capsule non sono fastidiosi. Anche dopo ore di utilizzo non ho sentito fastidi. Va scelto bene il gommino adatto al proprio padiglione. Il comfort, quindi, è una variabile molto soggettiva.

Considerazioni Finali

Adesso torniamo al discorso Pamu Scroll. Queste Anker Liberty Air sono acquistabili su Amazon con Prime e super garanzia a 79,99Euro. Spesso in promo le trovate a 59,99Euro cliccando QUI. I prezzi sono comparabili, tuttavia, il box troppo grande delle Pamu, la qualità audio, a mio avviso, inferiore, la garanzia poco chiara, fanno pendere l’ago della bilancia a favore delle Anker. Le Pamu Scroll sono state un’abile manovra di marketing. A 39Dollari avevano ed hanno un senso, ad 80Euro NO. Nel mondo Android questi auricolari Anker sono tra i migliori al momento, ancora un gradino sotto le Airpods. Voto Complessivo 8 e se Anker abbassasse il prezzo a 65Euro sarebbero delle probabili Airpods Killer.

Sostenere il mio Blog

Per chi volesse sostenere la mia attività di Blogger è sufficiente:

  • acquistare da Amazon usando il mio referral cliccando QUI
  • attivare gratuitamente Amazon Prime cliccando QUI
  • attivare Prime Video cliccando QUI
  • ottenere in sconto Amazon Music QUI

Trovate tutte le migliori tariffe Mobile nella sezione dedicata del mio sito QUI, il mio canale di Offerte Telegram per usufruire delle offerte e dei codici sconto su Amazon. Inoltre su Instagram e su Facebook potete seguire i miei test su tutti i prodotti in prova e condividere con me opinioni e dubbi di qualsiasi tipo.

Autore dell'articolo: Salvatore Lamesta

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami