Pocophone F1, potenza e Gcam spettacolare

pocophone f1
Read Time5 Minutes, 20 Seconds

Bene amici, oggi vi parlo del Pocophone F1 uno dei dispositivi più chiacchierati del momento. Creato da un sub-brand di Xiaomi, ha attirato l’attenzione di moltissimi utenti per il suo hardware da top di gamma seppur presenti qualche piccolo compromesso da accettare. Lui costa tra i 300 ed i 329Euro con garanzia italiana, perciò andiamo a scoprirlo nella mia recensione completa.

Pocophone F1: la mia recensione esperienziale

Come vi accennavo Pocophone F1 è un dispositivo che nell’immaginario collettivo era stato concepito come una sorta di flagship killer o quanto meno così è stato interpretato da alcuni. Sicuramente si tratta di un device interessante, merito di un hardware di livello:

  • Snapdragon 845, octacore da 2.8ghz
  • GPU Adreno 630
  • 6GB di Ram di tipo LPDDR4
  • 64/128GB di storage interno espandibili
  • slot ibrido dual sim o sim+SD
  • batteria da 4000mAh
  • raffreddamento liquido
  • doppia fotocamera da 12+5megapixel posteriore e 20megapixel anteriore
  • display da 6,18″ con densità di 401ppi e vetro gorilla glass
  • notch o tacca, chiamatela come volete, con sensore infrarossi per lo sblocco del volto

In confezione oltre il dispositivo è presente una comoda cover in silicone molte sottile, il caricatore rapido ed il cavo USB-USB di tipo C. Il Caricatore in confezione è compatibile col QC 3.0, tecnologia di cui si avvale proprio questo Poco F1. Presente anche la spilletta per aprire il vano sim. Non è stata applicata una pellicola protettiva nativa ed è un peccato perchè sarebbe stato un vero plus, a mio avviso, per questo smartphone. Tuttavia considerando il costo è una cosa accettabile. Dotazione PROMOSSA.

pocophone f1

Il Display

Avrete sicuramente già sentito tutti i pipponi dei grandi youtuber sul display. “E’ il solito display Xiaomi, Non è un super Amoled”. Ragazzi a me questo pannello IPS piace molto ed è senza dubbio uno dei migliori in questa fascia di prezzo. Forse meglio anche di qualche presunto top di gamma. Ha una buona riproduzione cromatica e si comporta molto bene sotto la luce diretta del Sole. Ha un buonissimo trattamento olefobico. In alcune unità è stato riscontrato un fenomeno, Screen Bleeding, che in sostanza vede sbiadire la riproduzione dei colori ai lati del pannello. Io per verificare che il mio device non avesse questo problema ho scaricato Display Tester. Nella sezione Defective Pixel Detection permette di verificare la qualità del pannello a massima luminosità. Attraverso questa verifica ho potuto tirare un sospiro di sollievo ed evitare il reso. Consiglio a tutti di effettuare questa prova per fugare qualsiasi dubbio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quali sono i punti di forza di Questo Pocophone F1

  • in primis il Processore Snapdragon 845 che in accoppiata alla GPU Adreno 630 consente di avere una ottima fluidità nell’utilizzo di qualsiasi app e gioco di ogni tipo
  • la batteria da 4000mAh dalla durata pazzesca, in uso misto 4G+wifi ho toccato le 11h di schermo attivo spalmate in una giornata di utilizzo
  • il sistema di raffreddamento liquido che consente di evitare surriscaldamenti anche in lunghe sessioni di gioco
  • un trattamento oleofobico quasi perfetto, sia il display che la backcover trattengono pochissimo le impronte e non vedrete quella porcheria di ditate come su altri smartphone più blasonati
  • il Pocolauncher, ovvero il launcher della MIUI personalizzato da Poco. E perchè lo ritengo un punto di forza? Perchè integra tutte le caratteristiche della MIUI con l’aggiunta di alcune funzioni che rendono l’esperienza meno schematica, una su tutte il drower delle applicazioni che permette di raggruppare tutte le app per utilizzo o per colore dell’icona, UNA FIGATA.

pocophone f1

pocophone f1

Foto e Video?

Amici la fotocamera posteriore è una buona unità da 12 megapixel con sensore Sony IMX363 Exmor RS f-1.9, la stessa di Mi8, stabilizzata elettronicamente ed abbinata, però, ad un sensore da 5 megapixel f-2.0 che sostanzialmente non serve a nulla se non per effettuare scatti con effetto bokeh quindi solo per avere dati sulla profondità di campo. Le foto con buona luce vengono molto bene, e seppure il sensore non sia stabilizzato otticamente i risultati sono di buon livello in tutte le situazioni. Con poca luce la qualità si abbassa senza, però, scendere nella sufficienza. La fotocamera frontale da 20 megapixel e sensore Samsung S5K3T1 restituisce scatti più nella media senza nessun particolare effetto wow. Per quanto riguarda i video sono girati fino al 4K 30fps e sono di buona qualità ma vi consiglio di utilizzare più il FullHD 30fps perchè gode di una stabilizzazione elettronica migliore, livellando così l’effetto tremolante della mano. In definitiva questo Poco F1 non è un cameraphone ma sicuramente in questa fascia di prezzo non esiste un device che faccia meglio. Con la Gcam che potete scaricare QUI c’è un notevole miglioramento dei dettagli catturati e secondo me molti scatti sono paragonabili tranquillamente a quelli di un Mi8. Foto e Video PROMOSSI, anche per quanto riguarda lo slow-motion a 240fps.

pocophone f1
Bokeh Frontale
pocophone f1
Foto di sera
pocophone f1
Foto di Giorno
pocophone f1
Bokeh Posteriore
pocophone f1
Poco senza Gcam
pocophone f1
Poco con Gcam

Cosa non mi ha convinto

Pocophone F1 è senza dubbio un device molto competitivo, ma non è perfetto. Ci sono, infatti, alcune cose che non mi hanno soddisfatto:

  1. vibrazione della tastiera zanzarosa quando si scrive molto velocemente
  2. alcune app non sono ancora ottimizzate per il display (whatsapp su tutte)
  3. effetto bokeh della fotocamera posteriore solo sufficiente
  4. da ottimizzare ancora meglio le notifiche nella corna sinistra del notch
  5. sensore di luminosità un po’ pigro

pocophone f1

pocophone f1

Nessun problema per quanto riguarda la ricezione, risulta nettamente superiore al mio precedente Redmi Note5. Qualità audio in capsula buona così come l’audio stereo in riproduzione. Nonostante sia un 6,18″ si tiene bene in mano ed il peso di 182g è distribuito bene lungo tutta la superficie.

Concludendo

Nonostante avessi un Redmi Note 5 da appena due mesi, questo Pocophone F1 mi ha stregato e ho deciso di utilizzarlo come telefono principale. Autonomia pazzesca, fluidità, buone foto e potenza da vendere sono le cose che apprezzerete di questo fantastico device. Attualmente sto utilizzando la Miui 10 Global in versione Beta senza nessun intoppo. Non fatevi problemi per la back-cover in policarbonato perchè i materiali sono comunque di buon livello. Vi lasco, infine i link dove poter acquistare questo smartphone:

Amazon

Banggood CODICE SCONTO 10BGF1128C

Gearbest

Pellicole in Vetro Temperato

Per qualsiasi dubbio potete chiedermi consigli e informazioni attraverso i miei profili Social su Instagram su Telegram e su Facebook. Trovate tutte le mie Recensioni QUI

00

2
Lascia una recensione

Please Login to comment

Fammi sapere cosa ne pensi

  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
mario

molto completa e corretta la tua recensione, molto meglio di quella superficiale ed approssimativa di galeazzi molto criticata , aggiungo che lo sbocco facciale è molto rapido e utilissimo
una cosa che ho riscontrato è con l’aggiornamento da MIUI da 9 a 10 , non riesco a sbloccare lo smartphone con il Google Assistanti usando l’impronta vocale, ne l’assistente rimane sempre attivo, prima con un “ok google” o “hey google” potevo sbloccare il dispositivo

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: