powerbank da 10000mah

Powerbank da 10000mAh e Quick Charge 3.0

Utilizzando uno Xiaomi Mi 9 ho stravolto le mie abitudini. Sì perchè sono passato da un Mi Max 3 con batteria da 5500mAh ad un telefono con 3300mAh da gestire. Sebbene l’autonomia sia buona, quando sono fuori casa, sento l’esigenza di portare almeno un powerbank da 10000mAh. Avendo provato molti modelli in questi mesi, ho ristretto la scelta al PBT18 di Aukey. Questa scelta è motivata dalle mie esigenze personali:

  • buona fonte energetica
  • modello leggero e non ingombrante
powerbank da 10000mah

Dato che il Mi 9 è compatibile con la ricarica rapida, ho scelto il modello Aukey che è dotato di Quick Charge.

Scheda Tecnica Powerbank da 10000mAh

Tecnologia porta 1Quick Charge 3.0
Tecnologia porta 2Ai Power
Peso230g
Dimensioni15,2×7,2×1,4cm
Ingresso MicroUSB5V 2A
Tempo di carica4/5h con caricatore da muro
Output USB 16V 3A, 9V 2A, 12V 1.5A
Output USB 25V 2.4A
TorciaLED
Batteria10000mAh

Scatola

La confezione di questo caricatore si presenta in pieno stile Aukey, costruita in cartone riciclato. La dotazione vede: il powerbank, un cavetto USB-microUSB, il manuale d’istruzioni e la targhetta per la garanzia. Contenuto minimal ma sufficiente per l’utilizzo. Il manuale è abbastanza dettagliato circa le istruzioni.

Design

La costruzione è ottima e curata in ogni dettaglio così come il trattamento oleofobico che non trattiene le impronte. Le misure sono ottimizzate per assicurare una buona presa, apparentemente è come avere un secondo smartphone. All’interno abbiamo una batteria da 10000mAh. Nella base del caricatore si notano chiaramente il logo Aukey e alcune specifiche del dispositivo. Gli elementi distintivi del prodotto si trovano nella parte superiore:

  • due Output per la ricarica
  • un Input di carica
  • indicatori Led sferici per l’autonomia residua
POWERBANK DA 10000MAH

La linea molto sottile e il peso ben distribuito su tutta la superficie si fanno veramente apprezzare.

Utilizzo

L’operazione preliminare è la carica del caricatore stesso, nonostante il powerbank risulti carico al 50%. E’ sufficiente inserire il cavo nell’ingresso microUSB per l’INPUT, collegando l’altra estremità in un adattatore/caricatore da muro. Tempo di ricarica stimato in circa 5h. Per l’utilizzo basta collegare, tramite cavetto, il dispositivo da caricare. Premendo circa 4 secondi il tasto ON,invece, si attiva la piccola e luminosa torcia. Le operazioni di carica e ricarica sono risultate impeccabili. Il merito è dell’ottima tecnologia AiPower, con il riconoscimento della tensione da erogare e del Quick Charge 3.0 di Qualcomm. Vi dico che con questo dispositivo io ci carico di tutto, non solo lo smartphone.

powerbank da 10000mah

Focus sul Powerbank da 10000mAh

I led che mostrano l’autonomia del dispositivo sono 4 e indicano il range di carica residua. I dettagli sulle varie percentuali sono mostrati nel manuale. Con il QC 3.0 riesco ad ottenere ottimi tempi, caricando il mio Xiaomi Mi 9 in 60′ scarsi. Un risultato ottimo ed in linea con le mie aspettative. In generale con il powerbank carico al 100% si riescono ad effettuare due ricariche con la tecnologia AiPower ( USB di colore verde ) ed una ricarica e mezza col Quick Charge 3.0 ( USB di colore arancione ).

Conclusioni

Come avrete intuito, il caricatore PBT18, è potenzialmente utile in qualsiasi situazione. Sfrutta un collaudato meccanismo di carica e ricarica. L’amperaggio a disposizione e due tipi di tecnologie presenti, lo rendono un prodotto interessante ed affidabile. Con un oggetto del genere si è più sicuri di affrontare qualsiasi viaggio o giornata stress. Se volete visualizzare questo powerbank da 10000mAh, potete farlo andando direttamente su Amazon.

Info Utili

  • Ottenere 10Euro gratis con Hype QUI
  • Acquistare da Amazon usando il mio referral cliccando QUI
  • Attivare gratuitamente Amazon Prime cliccando QUI
  • Attivare Prime Video cliccando QUI
  • Ottenere in sconto Amazon Music QUI
  • ATTIVARE SATISPAY col codice SALVATORELAME

Potete contattarmi su Instagram e Telegram per ulteriori dettagli.

Autore dell'articolo: Salvatore Lamesta

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami