Come recuperare foto cancellate

Chi non ha mai cancellato per sbaglio foto o video dallo smartphone? Se ti trovi davanti a questo problema e vuoi recuperare foto cancellate dal tuo smartphone Android questo articolo ti sarà molto utile.
Fortunatamente per molti dispositivi (Samsung, Huawei, LG…) c’è speranza di recuperare le foto cancellate. Sono necessari appositi programmi che vanno a leggere le parti “vuote” della memoria di archiviazione del telefono.
In parole più semplici questi programmi ed app cercano di recuperare le immagini eliminate anche se queste non appaiono più nella galleria del tuo smartphone. Se quindi hai perso qualche foto importante niente panico e continua a leggere!!! 

Prime info per pecuperare foto cancellate su Android

Prima di procedere è bene sapere che la cosa migliore da fare in caso ci si trovi a dover recuperare una foto eliminata dal proprio smartphone è quello di non scattare altre foto o, più in generale, effettuare operazioni di scrittura sulla memoria del dispositivo.
Creare nuovi file, installare app, scaricare cose da internet, sono tutte operazioni che potrebbero sovrascrivere definitivamente le foto eliminate. Se questo dovesse accadere recuperarla potrebbe diventare impossibile. Per questo il metodo migliore da intraprendere è quello di usare un software da computer.

Recuperare foto da PC Windows o Mac

Tra i migliori  programmi da scaricare c’è MobiSaver for Android della famosa software house EaseUS.
Il programma supporta praticamente tutti gli smartphone Android e, anche se non è tradotto in italiano, risulta piuttosto facile da utilizzare. Una volta installato vi basta effettuare un paio di passaggi; il primo è ovviamente quello di connettere lo smartphone al PC, il secondo è quello di attivare il debug USB dal menu sviluppatore.


Forse non avete mai effettuato questa procedura, per questo vi riportiamo qui sotto i semplici passaggi da seguire per farlo.

  1. Aprite l’app Impostazioni del telefono
  2. Scorrete fino ad “Info sul dispositivo” e premeteci
  3. Cercate la voce “Info software” e poi individuate “Versione build”
  4. Proprio su quest’ultima voce dovrete premere dieci volte consecutive, fintanto non vi sarà indicato che la modalità sviluppatore è stata attivata
  5. Tornate alla lista principale delle impostazioni e andare nelle “Opzioni sviluppatore”
  6. Nella nuova schermata assicuratevi che la voce Debug USB sia attiva
  7. Alla connessione dello smartphone al PC in modalità Debug USB dovrete inoltre dare un permesso (sul telefono) con l’apposita finestra che apparirà al momento opportuno

A questo punto MobiSaver for Android potrà lavorare senza problemi e, con un po’ di fortuna, recuperare le vostre foto cancellate. Se utilizzaste un Mac vi consiglio invece Android Data Recovery di FonePaw, che offre un’esperienza molto simile compatibile anche con i computer Apple.
Da notare che se la foto non dovesse apparire tra quelle recuperabili, potreste aver perso lo scatto per sempre. 

Applicazioni gratuite

Per Android sono disponibili alcune applicazioni pensate per ripristinare foto precedentemente salvate  sulla memoria del dispositivo. Tuttavia come vi avevo accennato, installare un’app, è un rischio che potrebbe comportare la perdita irreversibile dei file.


Chiarito questo concetto le app che promettono di ottenere questo risultato su Android sono tantissime. Tra le migliori trovate Deleted Photo Recovery e DigDeep Image Recovery.
A dispetto di un’interfaccia non esattamente al top le due app, completamente gratuite, portano a termine il loro compito. Permettendovi di scansionare le cartelle in cerca delle foto eliminate. Installatene una, scegliete la cartella che volete scansionare e spero che siate fortunati.

Il mio consiglio

Per prevenire futuri eventi spiacevoli, la cosa migliore è senz’altro quella di affidarsi ad un sistema di cloud.
Tra i più popolari Dropbox e Google Foto. Quest’ultimo permette di fare il backup senza limiti di spazio se si decide di ridurre un po’ la qualità delle foto (in caso contrario è possibile usare lo spazio di Google Drive). Solitamente lo trovate preinstallato in tutti i dispositivi.


Gestendo le foto dai servizi di cloud in caso di perdita accidentale sarete in grado di recuperare le immagini e, nel caso di Google Foto, eliminandole queste saranno spostante in un cestino che vi permetterà più facilmente di recuperare un vostro sbaglio.

Seguitemi su Instagram su Telegram su Facebook e su Youtube

Autore dell'articolo: Salvatore Lamesta

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami