Samsung Galaxy A9 è il primo con quattro fotocamere

Da tre a quattro, il passo è breve. Questo è il caso del Samsung Galaxy A9 (2018) presentato ufficialmente a Milano questa mattina. I sensori del comparto fotografico sono ben quattro e vanno a strappare il primato al P20-Pro di Huawei. Insomma ce n’è per tutti in pratica.

samsung galaxy a9

 

Samsung Galaxy A9

Altra sorpresona è la presenza all’interno della scocca di uno Snapdragon 660 di Qualcomm, con CPU octa core da 2,2 GHz e GPU Adreno 512. A questi si affiancano 6GB di memoria RAM insieme a 128GB di memoria interna,  espandibile inserendo una microSD fino a 512GB. Durante la presentazione è stata annunciata anche una variante con 8GB di RAM e 512GB di memoria interna, probabilmente non destinata al nostro mercato.

samsung galaxy a9

Il display è costituito da un pannello 18,5:9 Full HD+ Super AMOLED  da 6,3″ privo di notch. Questa scelta si spiega con la presenza della capsula auricolare, dei sensori e della fotocamera frontale da 24 megapixel necessaria al sistema di Face Recognition per lo sblocco sicuro dello smartphone. Sul fronte della connettività sono presenti Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0 con A2DP/LE, Dolby Atmos, NFC, GPS, GLONASS, BeiDou. Non manca un ingresso USB-C tramite cui ricaricare rapidamente la batteria da 3.800 mAh.

 

La Fotocamera

Il comparto fotografico è orientato in verticale e vede la presenza di quattro sensori, in modo da incontrare ogni esigenza e preferenza, rendendo l’esperienza fotografica più completa e personalizzabile.

Dall’alto verso il basso, nell’ordine, troviamo:

  • una fotocamera da 8 megapixel con apertura f/2.4 ultra wide con grandangolo da 120 gradi
  • un teleobiettivo da 10 megapixel e apertura f/2.4 responsabile, di fatto, dello zoom 2x senza perdite di qualità
  • il sensore principale da 24 megapixel “Clear & Bright” con apertura f/1.7
  • un sensore da 5 megapixel incaricato di rilevare la profondità di campo con apertura f/2.2 e Live Focus

samsung galaxy a9

 

Samsung ha introdotto un sistema di riconoscimento della scena in grado di rilevare autonomamente il soggetto dello scatto regolando di conseguenza alcune impostazioni in base a 20 scene predefinite. Attivo anche il rilevamento dei difetti, che avvisa l’utente qualora la foto fosse venuta sfocata, mossa o con una luce non adeguata.

 

Ancora

Lo smartphone arriva con la Samsung Experience basata su Android 8.0 Oreo ma sarà aggiornato ad Android 9 Pie nel corso dei prossimi mesi. Sulla scocca è presente un tasto dedicato all’assistente digitale Samsung Bixby e c’è il supporto a Bixby Voice e Samsung Pay grazie alla presenza dell’NFC. Le vendite di Samsung Galaxy A9 partiranno dalla metù del mese di Novembre ad un prezzo vicino ai 599Euro. Cosa ne pensate? Forse un pò tantino a mio avviso.

 

Seguitemi su Instagram su Telegram su Facebook e su Youtube

Autore dell'articolo: Salvatore Lamesta

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami